Sei in » Home » Guide » Guide & tips 

Conoscere tutto (o quasi) su Windows VISTA


Inserito da G. Meneghelli | letto 3994 volte |  



Informazioni e risorse per conoscere il sistema operativo Windows Vista.


Ultima revisione: 22/11/2006


Introduzione


Dal prossimo 30 novembre, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft sarà presentato e reso reso disponibile all’utenza professionale e ai costruttori di personal computer.
Per tutti gli altri utenti, Windows Vista sarà disponibile per l'acquisto da gennaio 2007.

Windows Vista è il prodotto più lungamente testato di casa Microsoft. Questo è uno dei motivi per i quali Windows Vista esce con due anni di ritardo dalla data prevista inizialmente.

Ecco alcune delle nuove caratteristiche e funzionalità di Windows Vista:

- Sicurezza: maggiore protezione dagli attacchi di virus, worm e spyware. Quest'ultimi potranno essere scovati da uno strumento di rimozione appositamente integrato;

- User Access ControlAC: Con questo controllo sarà possibile usare il sistema operativo come un utente "standard" e passare a privilegi da amministratore solo quando e se necessario;

- DirectX 10, Nuove librerie grafiche indispensabili per i videogiochi di nuova generazione;

- Aero: una nuova interfaccia grafica che sfrutterà al meglio il processore grafico liberando risorse alla CPU;

- Ricerca dati: migliorate le funzionalità di indicizzazione e ricerca dati memorizzati nel proprio sistema;

- velocità di spegnimento e accensione;

- nuova gestione della memoria;

- Activesync: il programma che permette la sincronizzazione del PC con dispositivi Windows Mobile sarà integrato nel nuovo Windows Vista;

- Freeze Dry permette di salvare automaticamente lo stato delle applicazioni e dei documenti aperti, prima di una richiesta di reboot e di ripristinali una volta che il sistema riparte.

- XPS: XPS (XML Paper Specification), è un nuovo formato per la condivisione dei documenti, praticamente un nuovo concorrente del formato PDF. XPS sarà disponibile anche su piattaforme Linux e Mac;

- SuperFetch: è la nuova funzione di prefetch che consente di precaricare in memoria le applicazioni utilizzate più frequentemente e di renderle prioritarie rispetto alle applicazioni che lavorano in background, al contrario di quanto accadeva con il prefetch di Windows XP, che gestiva ogni applicazione indistintamente.

- Tecnologia ReadyBoost per una migliore performance del sistema operativo.

Per conoscere meglio il prodotto e le sue funzionalità è disponibile la pagina ufficiale di Microsoft.







Il mio PC è pronto per Windows Vista?


Per rispondere a questa domanda Microsoft mette a disposizione un software Windows Vista Upgrade Advisor RC che una volta eseguito permette di scoprire quale versione di Vista sarà possibile utilizzare.



Quale PC o portatile comprare e con quali caratteristiche?


Microsoft per facilitare l'acquisto di PC idonei a far funzionare il nuovo sistema operativo ha coniato due vocaboli identificativi con i rispettivi logo: "Vista Capable" e "Vista Premium Ready".

Un PC con configurazione "Vista Capable", secondo Microsoft, permette di eseguire Windows Vista nelle sue funzioni principali.
Alcune funzioni sono disponibili nelle edizioni Premium di Windows Vista, in particolare la nuova interfaccia grafica
Aero, la quale potrà richiedere un hardware avanzato o aggiuntivo.

Una configurazione "Vista Capable" ha questi requisiti minimi:
- Processore Processore a 800 MHz e 32 bit (x86) o 64 bit (x64)
- Memoria di sistema 512 MB
- Processore grafico con DirectX 9
- Spazio libero su disco rigido 15 GB
- un drive DVD

Una configurazione "Premium Ready", sempre secondo Microsoft, potrà sfruttare al meglio quasi tutte le nuove caratteristiche compreso la nuova interfaccia 3D.

Le caratteristiche extra richieste da un PC Vista "Premium Ready" sono:
- una CPU a 1 GHz, 1 GB di RAM
- almeno 15 GB di spazio libero
- un drive DVD, un chipset audio
- una scheda grafica con almeno 128 MB di memoria onboard e il supporto all'interfaccia grafica Aero: ciò si traduce nella capacità di supportare la specifica PixelShader 2.0 in hardware, 32 bit di colore e un driver Windows Display Driver Model (WDDM).


Attenzione:
Windows Vista ha, come tutti i sistemi operativi, il limite di indirizzamento della RAM a soli 4 Gigabyte. Con il service pack 1 questo limite è stato raggiunto mentre se avete ancora Vista senza service pack e avete 4 Giga di ram, potete seguire queste istruzioni.








Quali sono le versioni di Windows Vista


Saranno sette le versioni di Windows Vista.
Ecco un breve riepilogo:

Start e Basic: saranno le versioni eredi dell'attuale Windows XP Home edition.
Premium, consigliata in ambito consumer, che offre migliore grafica e integrerà anche le funzionalità dell'attuale XP Media Center Edition;
Business, successore naturale di XP Professional dedicata all'uso professionale;
Enterprise dedicata alle aziende che sottoscrivono la Software Assurance e includerà molte funzioni non acquistabili separatamente;
Ultimate: questa versione includerà tutte le funzionalità di Home, Premium ed Enterprise.

In questo articolo (a cura di Downloadblog.it), una comoda tabella per conoscere le differenze tra le varie versioni di Vista.







Alcuni motivi per NON passare a Windows Vista


- Le vostre periferiche potrebbero non funzionare con Windows Vista Verificate nel sito del produttore se esistono driver aggiornati per il nuovo sistema operativo;
- Disponibili poche attivazioni del prodotto ciò è negativo per chi modifica spesso il suo hardware;
- Troppo costoso Come tutti i sistemi operativi, anche Windows Vista sarà venduto ad un prezzo alto, circa a 200/300 euro;
- Troppe versioni proposte Difficoltà di indivduare quale versione acquistare;
- Poche novità proposte Poche le modifiche "sostanziali" al sistema operativo. Per chi utilizza il PC solo per navigare, utilizzare Office e scaricare foto probabilmente Vista non serve;
- Requisiti hardware notevoli Si parla di almeno 2 GB di memoria RAM e scheda video compatibile almeno con le DirectX9;
- DRM Il software DRM di Vista, ad esempio, degraderà la qualità degli HD-DVD se il monitor attaccato al PC non supporterà i DRM.







Qualche consiglio


Molte sono le persone che hanno provato il nuovo sistema operativo. Alcune di queste hanno detto che Vista non rappresenta una vera e propria rivoluzione ma bensì una evoluzione dell'attuale Windows XP, poichè alcune caratteristiche molto interessanti, quali il nuovo file system WinFS, non sono state incluse in Vista.

L'utente casalingo che già possiede un PC, dovrebbe valutare se il suo hardware può supportare il sistema operativo e verificare se l'eventuale aggiornamento del suo sistema sia economicamente accettabile.
Se il costo è troppo elevato valutate l'idea dell'acquisto di un nuovo PC.
Verificate, inoltre, la compatibilità delle vostre periferiche e dei programmi che utilizzate più spesso.

Se dovete fare un nuovo acquisto, acquistate PC portatili con minimo un Gb di memoria con la previsione di raddoppiarla a breve poichè Vista è affamato di risorse. La scheda video è altrettanto importante per poter sfruttare le nuove capacità grafiche e deve essere compatibile DirectX 9 con almeno 128 Mb di ram. Scegliete, inoltre, dischi veloci (con tecnologia SerialATA II) e capienti.

In ambito aziendale vale la regola che software (e hardware) che funziona non si cambia. Probabilmente chi ha Windows XP o 2000 e lo utilizza con profitto nel suo parco macchine, non sentirà il bisogno, a breve, di aggiornarsi al nuovo sistema.
Molte nuove funzionalità di Vista (interfaccia Aero, DirectX) sono, per le aziende, poco più che gadget.

Concludendo, non buttatevi a capofitto ad aggiornare il vostro sistema, pazientate, leggete le recensioni, e soprattutto le opinioni delle persone che faranno un pò da cavia in questi primi mesi di utilizzo.





Autore: Giampietro Meneghelli www.lidweb.it



Articoli selezionati dal web sull'argomento


  Nel kernel di Windows Vista: Parte 1
Mark Russinovich (TechNet Magazine)

  Il kernel di Windows Vista: parte 2
Mark Russinovich (TechNet Magazine)

  Il kernel di Windows Vista: parte 3
Mark Russinovich (TechNet Mgazine)

  La grande guida a Windows Vista
Una grande guida da Megalab.it, aggiornata settimanalmente, per conoscere il sistema operativo in ogni dettaglio.

  Windows Vista
(da Wikipedia, l'enciclopedia libera)

  Tutto su Windows Vista
(da Tomshw.it)

  10 motivi per passare a Windows Vista
(da Downloadblog.it)

  10 motivi per non passare a Windows Vista
(da Downloadblog.it)

  Windows Vista: panoramica completa sul nuovo sistema operativo
(da Ilsoftware.it)







Le nuove caratteristiche di Vista


  Speciale/ La sicurezza di Windows Vista
(da Punto-Informatico.it)

  Microsoft Windows Vista, ecco come funziona ReadyBoost
(da Tomshw.it)



Siti specializzati per essere aggiornati sulle novità di Windows Vista


  BlogVista
Blog monotematico su Windows Vista. Trucchi, software, hardware, ...

  Winvista
(in italiano) Il blog dedicato a Windows Vista

  Windows Vista blog
(in italiano) Screenshots, recensioni, prove sul campo del nuovo sistema operativo Microsoft

  MsBetas
(in inglese) Sito di news sul nuovo sistema operativo.







Tags: Windows








 Lidweb.it si basa sul lavoro di un'unica persona.
 Aiutami con suggerimenti, correzioni e segnalazioni scrivendo
 al mio indirizzo lidweb@lidweb.it
 Sostieni il blog cliccando sul banner pubblicitario. Grazie.



Partner e amici 
» Lidweb on Flick
» Esibiti
» Mediterraneavirtual
» Vigasio.net

About
» Chi sono
» E-mail lidweb@lidweb.it
» RSS
Note sul sito e l'autore
Lidweb.it è un blog indipendente che dal 2000 si occupa di tecnologia e internet.
Pubblica guide, consigli e recensioni su software gratuito.
L'autore, Giampietro Meneghelli, utilizza da sempre i computer, dai primi PC DOS fino agli attuali sistemi a 64 bit.
Conosce la programmazione, l'informatica e le nuove frontiere del mobile.
Segue l'evoluzione del web nei suoi aspetti sociali.

Copyright © 2000-2016 |  Script and theme by Giampietro Meneghelli vers. 1.03  | Backup script MSSql by R. Osto | Icons by Fortawesome
Contenuti pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons, salvo diverse indicazioni.
L'autore non si assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori nei contenuti. Marchi registrati dai rispettivi proprietari.