Sei in » Home » News » Notizie 

Appunti su LCD e Plasma: tecnologie a confronto


Inserito da G. Meneghelli | letto 3790 volte |  



Informazioni per conoscere un po' meglio le nuove tecnologie per i televisori domestici con collegamenti ad articoli che aiutano il lettore nella scelta tra LCD e Plasma.


Ultimo aggiornamento: 06/11/2008


Iniziamo, prima di tutto, a dare le definizioni di LCD e Plasma così come pubblicato da Wikipedia l'enciclopedia libera.

Schermo LCD
Uno schermo a cristalli liquidi, o LCD (Liquid Crystal Display), è un schermo sottile e leggero senza nessuna parte mobile. Esso è composto da un liquido intrappolato in numerose celle. Ogni cella è provvista di contatti elettrici in modo da poter applicare un campo elettrico al liquido che contiene. Le celle stesse sono contenute all'interno di due schermi polarizzati lungo lo stesso asse.
Pro: tecnologia in continua evoluzione; consumi più contenuti rispetto ad un televisore al plasma.
Contro: nero "artificiale", qualità dei colori.

Tecnologia LED e 100 hz
Una novità è la retroilluminazione dei televisori LCD con luci LED. Questa tecnologia permette di aumentare la ricchezza dei colori grazie al fatto che la luce generata è perfettamente bianca. Quando la luce della retro-illuminazione è più bianca, si possono manipolare i filtri dei pixel per ottenere il massimo dalla gamma cromatica.
Alcuni televisori possiedono la modalità 100 Hz per migliorare la resa video.


Schermo al plasma
Uno schermo al plasma è uno schermo dove la luce viene creata grazie a dei fosfori eccitati da una scarica di plasma. La scarica di plasma contiene una mistura di gas nobili (neon e xeno); questi gas sono contenuti in centinaia di migliaia di piccole celle all'interno di un guscio formato da due elettrodi e rivestito da uno strato di fosforo. Quando gli elettrodi inducono un campo elettrico i gas contenuti nella cella ionizzano, emettendo una scarica di plasma che, reagendo col fosforo della cella, produce luce.
Pro: Qualità dei colori e dell'immagine.
Contro: le immagini persistenti possono lasciare tracce sullo schermo; consumi non trascurabili con schermi grandi.


Televisori
Quando compriamo un televisore cosa dobbiamo valutare?
Dimensioni: se lo guardiamo da troppo vicino non occorrono dimensioni elevete;
Prese HDMI: più ce non sono, meglio è. Queste prese servono per collegare videoregistratori digitali, decoder digitali, lettori blu-ray, ecc.
Consumi: chiedete quanto consuma. Con dimensioni elevate il consumo è elevato.
Digitale terrestre: consigliato un segnale digitale per sfruttare al meglio il televisore.


Full HD 1080. Interlacciato o progressivo
Sui televisori Full HD appare la sigla 1080i oppure 1080p. Nell'articolo Differenze tra 1080p e 1080i di Incautoacquisto.com è spiegata la differenza per scegliere il miglio.



Monitor per PC
Nel mondo dei PC il monitor LCD ha sostituito il tubo catodico.

Quando scegliamo un monitor ecco alcune caratteristiche importanti da verificare:

Tempi di risposta: Più sono bassi meglio è;

Luminosità: Più il valore luminosità è alto, meglio è;

Contrasto: Più il rapporto di contrasto è alto meglio è. Il rapporto di contrasto indica la differenza di luminosità tra il bianco e il nero (che idealmente è a luminosità zero).

Angolo di visione: Più questo è grande più il monitor sarà visibile da angoli non diretti.

Risoluzione: a differenza del tubo catodico dove potevamo utilizzare varie risoluzioni, con uno schermo LCD è consigliabile utilizzare la risoluzione nativa altrimenti non si avrà una visualizzazione ottimale.

Per maggiori dettagli consiglio la lettura dell'articolo Scegliere un monitor LCD: specifiche e tecnologie di Pcimprover.it


Alta definizione
Il marchio HD ready che hanno quasi tutti i televisori LCD e Plasma si riferisce alla risoluzione minima di 720p, possiede l'interfaccia HDMI o DVI compatibile con il protocollo di protezione HDCP.

Un secondo logo HD Ready 1080 serve per distinguere i display capaci di visualizzare segnali 1920x1080 pixel a scansione progressiva o interlacciata.


Principali risoluzioni video (in punti)


TV Standard

PAL 768x576
DV o PAL DVD 720×576
HDTV: 720p (1280×720) HD ready
HDTV: 1080i (1280×1080, 1440×1080, or 1920×1080 split into two 540-line fields) - Full HD
HDTV: 1080p (1920×1080 progressive scan) - Full HD

Risorse HDTV Standard televisivi Wikipedia


Supporti DVD e Bluray

BluRay 1920×1080
DVD video 720x576



I televisori, per adeguare l'immagine alle dimensioni dello schermo effettuano un processo chiamato interpolazione.








Ecco alcuni articoli per conoscere i pro e contro delle due tecnologie:

  LCD vs. Plasma: i segreti di queste due tecnologie
Nell'articolo pubblicato dal sito Tomshw.it il lettore potrà chiarirsi le idee sulle nuove tecnologie utilizzate per i televisori domestici.
Sommario dell'articolo: I televisori dagli schermi piatti rappresentano ormai il futuro della televisione. HDTV, convergenza digitale e DVD ad alta risoluzione stanno contribuendo a rendere i televisori CRT obsoleti entro i prossimi due anni. Se siete tentati dall'acquisto di un televisore a schermo piatto, dovrete scegliere tra due tecnologie complementari anche se sostanzialmente differenti tra loro: Plasma e LCD

  LCD e Plasma, un acquisto soprattutto faticoso
Breve guida di Punto Informatico alle due tecnologie al centro delle offerte di tutti i maggiori distributori. Cosa c'è da sapere per valutarle, da cosa guardarsi e cosa aspettarsi. Ecco perché il CRT non è (ancora) da buttar via.

  Cosa vuole dire HD Ready?
(Da Tuttodigitale)




Tags: Varie, Hardware





 Lidweb.it si basa sul lavoro di un'unica persona.
 Aiutami con suggerimenti, correzioni e segnalazioni scrivendo
 al mio indirizzo lidweb@lidweb.it
 Sostieni il blog cliccando sul banner pubblicitario. Grazie.



Partner e amici 
» Lidweb on Flick
» Esibiti
» Mediterraneavirtual
» Vigasio.net

About
» Chi sono
» E-mail lidweb@lidweb.it
» RSS
Note sul sito e l'autore
Lidweb.it è un blog indipendente che dal 2000 si occupa di tecnologia e internet.
Pubblica guide, consigli e recensioni su software gratuito.
L'autore, Giampietro Meneghelli, utilizza da sempre i computer, dai primi PC DOS fino agli attuali sistemi a 64 bit.
Conosce la programmazione, l'informatica e le nuove frontiere del mobile.
Segue l'evoluzione del web nei suoi aspetti sociali.

Copyright © 2000-2016 |  Script and theme by Giampietro Meneghelli vers. 1.03  | Backup script MSSql by R. Osto | Icons by Fortawesome
Contenuti pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons, salvo diverse indicazioni.
L'autore non si assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori nei contenuti. Marchi registrati dai rispettivi proprietari.